Processo Banca Popolare di Vicenza: i legali di Zonin “attaccano” l’operato della Procura

Processo Banca Popolare di Vicenza: i legali di Zonin “attaccano” l’operato della Procura

Sabato scorso, come già anticipato, si è svolta presso il Tribunale di Vicenza l’ennesima puntata del procedimento contro l’ex popolare veneta, attualmente in fase di udienza preliminare.

In un’aula gremita, intorno alle dieci del mattino, gli Avvocati dell’ex presidente Gianni Zonin hanno preso la parola e dato vita ad un’arringa difensiva conclusasi solamente nel tardo pomeriggio con la richiesta di non luogo a procedere nei confronti del proprio assistito, dipinto come una sorta di Ettore Omerico che, fino all’ultimo, pur conoscendo il proprio ruolo di vittima sacrificale, avrebbe disperatamente lottato e cercato di salvare la Banca (http://www.vicenzapiu.com/leggi/il-processo-bpvi-il-gazzettino-zonin-allattacco-e-per-ambrosetti-lui-e-come-leroe-ettore).

Alla presenza del GUP Dott. Venditti, dei PM Pipeschi e Salvadori, nonché dei numerosi difensori dei risparmiatori traditi costituitisi in giudizio, i legali dell’ex patron hanno cercato di smantellare punto per punto l’intera inchiesta, puntando il dito sull’attività finora espletata dalla Procura berica.

Nel corso delle lunghe difese, si è a più riprese parlato di indagine lacunosa e incompleta, mancando all’appello degli imputati, a detta degli Avvocati di Zonin, numerosi soggetti (società di revisione, collegio sindacale di Banca Popolare di Vicenza, Bankitalia, ecc.), sui quali i PM non avrebbero volutamente esteso l’inchiesta.

Insomma, secondo questa versione, posto che a carico di Zonin non vi sarebbero elementi di prova, i veri responsabili dell’intera vicenda sarebbero tutti “fuori dal processo”.

L’udienza preliminare, ormai agli sgoccioli, proseguirà mercoledì 17 ottobre, data in cui dovrebbero prendere parola gli Avvocati degli altri imputati, per poi concludersi sabato 20 ottobre, giorno nel quale sarà dato spazio a eventuali contro-repliche dei PM e dei difensori delle parti civili.

Dopodiché la palla passerà al GUP Venditti che, in camera di consiglio, deciderà se disporre o meno il dibattimento.

Lo Studio Legale vi aggiornerà anche all’esito delle prossime udienze.

Avv. Romina Zanvettor

Avv. Marco De Nadai

Processo Banca Popolare di Vicenza: i legali di Zonin “attaccano” l’operato della Procura

Commenta