Decreto FER 1 pubblicato in Gazzetta Ufficiale: al via agli incentivi!

Decreto FER 1 pubblicato in Gazzetta Ufficiale: al via agli incentivi!

Nonostante la crisi politica che sta vedendo protagonista il nostro Paese nell’ultimo periodo, l’iter di approvazione del Decreto del Ministero dello sviluppo economico 4 luglio 2019 recante “Incentivazione dell’energia elettrica prodotta dagli impianti eolici on shore, solari fotovoltaici, idroelettrici e a gas residuati dei processi di depurazione” (FER1), non si è bloccato, anzi! Il Decreto in questione è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 186 del 9 agosto 2019 prevedendo, appunto, alcuni incentivi per il fotovoltaico e per tutti gli altri sistemi di produzione di energia da fonti rinnovabili ad esclusione da quelli derivanti da geotermia, per la quale si attende la pubblicazione del Decreto FER 2.
A darne la notizia è stato il Ministero dello Sviluppo Economico ricordando che, l’obiettivo principale è quello di raggiungere i target europei stabiliti per il 2030 nel PNIEC (Piano Nazionale Integrato per l’Energia e il Clima) e, magari, di riuscire anche a creare nuovi posti di lavoro puntando nella direzione di una transizione energetica che passa da politiche di decarbonizzazione, promuovendo principi di sostenibilità (ambientale ed economica) e di autoconsumo.
Lo step successivo è stato la pubblicazione del Regolamento Operativo sul sito del GSE che consente l’iscrizione al Registro e alle Aste. Il primo bando di gara sarà pubblicato il 30 settembre 2019, mentre l’ultimo, è stato fissato per il mese di settembre 2021, salvo che il costo annuale indicativo degli incentivi di 5,8 miliardi di euro all’anno sia raggiunto prima.
Per poter usufruire di tali incentivi, occorre che le richieste di iscrizione ai Registri o alle Aste vengano presentate tramite il Portale FER-E, Area Clienti sul sito internet del GSE che, entro 90 giorni dalla chiusura di ogni bando provvederà a pubblicare le graduatorie per i rispettivi contingenti.
La priorità sugli incentivi verrà data ai progetti legati a discariche chiuse e a luoghi di interesse nazionale per i quali è previsto un lavoro di bonifica. Inoltre, saranno concessi aiuti per scuole, ospedali e altri edifici pubblici per la realizzazione di nuovi impianti fotovoltaici (a patto che sia stato eliminato l’amianto o eventuali coperture in eternit) e per la creazione di infrastrutture destinate ad alimentare le colonnine per la ricarica delle auto elettriche.
L’attuazione del provvedimento consentirà la realizzazione di impianti per una potenza complessiva di circa 8.000 MW, con un aumento della produzione da fonti rinnovabili di circa 12 miliardi di kWh e con investimenti attivati stimati nell’ordine di 10 miliardi di Euro.
Gli incentivi di cui al presente Decreto non sono cumulabili con quelli precedenti ottenuti per le fonti rinnovabili diverse dal fotovoltaico previsti dal D.M. 23 giugno 2016. Quindi gli impianti che hanno già beneficiato degli incentivi erogati nel 2016, sono esclusi dall’accesso ai benefici previsti dal D.M. 4 luglio 2019.
Da ultimo, di seguito sono indicate le date e le relative scadenze dei 7 bandi previsti per la partecipazione ai registri e alle aste:

Procedura   Data di apertura del bando       Data di chiusura del bando
1                        30 settembre 2019                         30 ottobre 2019
2                       31 gennaio 2020                                1 marzo 2020
3                       31 maggio 2020                               30 giugno 2020
4                       30 settembre 2020                         30 ottobre 2020
5                       31 gennaio 2021                                 2 marzo 2021
6                       31 maggio 2021                                30 giugno 2021
7                       30 settembre 2021                          30 ottobre 2021

Lo Studio Legale RZLEX pubblicherà tempestivamente ogni aggiornamento.

Avv. Romina Zanvettor

Avv. Alessandra Di Raimondo

Decreto FER 1 pubblicato in Gazzetta Ufficiale: al via agli incentivi!

Commenta