VENETO BANCA: rinvio dell’udienza a Treviso

VENETO BANCA: rinvio dell’udienza a Treviso

Dopo due anni da quando il Gup di Roma si era dichiarato territorialmente incompetente per il processo contro gli ex vertici di Veneto Banca, trasmettendo gli atti alla Procura di Treviso, era stata fissata la prima udienza presso il Tribunale di Treviso il 16 maggio 2020.

Oltre duemila persone avrebbero potuto costituirsi come parte civile nel procedimento a carico dell’ex amministratore di Veneto Banca, Vincenzo Consoli, l’unico rinviato a giudizio degli originari indagati, per i reati di aggiotaggio, ostacolo alla vigilanza bancaria e falso in prospetto.

Di ieri la notizia che, a causa dell’emergenza sanitaria, l’udienza è stata rinviata al prossimo 24 ottobre.

Il Presidente del Tribunale di Treviso, Dott. Antonello Fabbro, ha dichiarato, infatti l’impossibilità di garantire la distanza di sicurezza e di evitare assembramenti; lo stesso, ha inoltre sottolineato che i termini della prescrizione saranno sospesi fino alla fine dell’emergenza.

Vi terrò nel proseguo aggiornati.

Avv. Romina Zanvettor

VENETO BANCA: rinvio dell’udienza a Treviso

Commenta